AUSTIN AND ALLY

AUSTIN & ALLY

AMICIZIA, MUSICA E DIVERTIMENTO UN PO’ DEMENZIALE

Un gruppo di ragazzi nel pieno dell’adolescenza si incontra per condividere un grande sogno: divenire una band famosa e sfondare nel mondo della musica internazionale. I due protagonisti di questo viaggio sono: Ally, la brillante e introversa autrice dei brani del gruppo, ed Austin, artista estroverso e talentuoso che diviene famoso cantando i brani di Ally in un video musicale diretto da Dez, il suo migliore amico. Accanto ad essi troviamo anche Trish, manager di Austin e molto legata ad Ally: è una ragazza divertente che

si caccia spesso nei guai ed è famosa tra i suoi compagni per non riuscire mai a tenersi stretto un lavoro. Tutti insieme costituiscono il “Team Austin”. Tra tour, gelosie, ed amori adolescenziali la band affronta momenti di crisi e successive riappacificazioni. Nella terza stagione Austin e Ally vivono una nuova storia d’amore e, quando la timida protagonista incide il suo primo album, Austin è molto felice di partire con lei in tour. Dez intanto si trasferisce a Los Angeles per seguire la fidanzata Carrie e studiare cinema presso una prestigiosa scuola. Il team si saluta quando Trish dichiara di aver fondato una band tutta sua. La sitcom riprende tematiche e situazioni abituali in programmi di questo genere: ragazzi talentuosi e pieni di vita si incontrano per condividere un cammino che li porti rapidamente a raggiungere fama, fortuna e divertimento. I quattro protagonisti amano ridere, cantare, scherzare e affrontare la vita con leggerezza. Questi elementi risultano ben fusi nella drammaturgia e sono coinvolgenti per quella parte di pubblico in cerca di evasione e di puro divertimento. Per tutti gli altri Austin & Ally rimane una sitcom divertente con le solite gag demenziali e il comportamento bizzarro, ma collaudato dei suoi protagonisti. Il programma non scivola mai nella volgarità e dimostra come la condivisione di una comune passione, come la musica, possa favorire la costruzione di rapporti sociali positivi. Al tempo stesso, tuttavia, occorre sottolineare come la totale libertà dei ragazzi non sia controbilanciata dalla presenza di una figura adulta che possa essere per loro di esempio. Ciò causa una certa mancanza di responsabilità nei vari membri della band ed esalta la Rete come unico strumento per ottenere velocemente successo e visibilità. Non si segnalano scene di violenza e la serie.

Genere Sitcom
Rete: DisneyChanel
Ideatori: Kevin Kopelow, Heath Seifert

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *