Designated Survivor | Un uomo comune alla Casa Bianca

Il Designated Survivor o designated successor è una figura nata all’interno del corpo politico americano durante gli anni della guerra fredda. Un membro del Gabinetto viene selezionato per garantire, in caso di attacco o di un evento catastrofico, la linea di successione alla presidenza. Da questa figura prende spunto la serie.

Il concept di Designated Survivor

Designated Survivor, ideata da David Guggenheim per la ABC, ha come protagonista l’attore Kiefer Sutherland nei panni di un membro di poco rilievo del Gabinetto del Presidente degli Stati Uniti d’America, Tom Kirkman.

designated-survivor2-istantv

Questi è un uomo comune, senza alcuna preparazione politica, che viene chiamato ad assumere le funzioni di Presidente dopo l’uccisione del comandante in capo e di tutti gli altri componenti della linea di successione presidenziale. L’agente dell’FBI Hannah Wells avvia le prime indagini sul luogo dell’attacco. Abile, motivata, la donna comprende molto presto che è in atto un vero complotto all’interno del potere americano che poco ha a che fare con il terrorismo islamico.

designated-survivor-3-istantv

Tom Kirkman e Frank Underwood

Designated Survivor  si basa su un’idea intrigante, quella di mettere a capo del più potente paese del mondo un uomo non solo impreparato ma anche dotato di un’etica ferrea alla quale non intende rinunciare.
L’inizio è duro, Kirkman si accorge che nessuno ha fiducia in lui tanto che alcuni chiedono le sue dimissioni. Ma, incoraggiato dalla moglie Hanna, un avvocato no profit, e grazie a un forte senso di responsabilità Kirkman non si sottrae e va avanti con lo scopo di dare una guida alla nazione.

designated-survivor-4-istantvSebbene si avverta talvolta qualche tono retorico, l’onestà, la rettitudine di Kirkman sembrano essere vincenti e convincenti nell’ambiente politico più cinico e intrigante del mondo.

L’accostamento tra Tom Kirkman e Frank Underwood di House of Cards viene spontaneo almeno per la distanza etica tra i due. Il genere è però decisamente diverso. House of cards è un political drama mentre Designated Survivor è più una storia di spionaggio, tradimenti, complotti. Un thriller sostanzialmente.

designated-survivor5-istantv

La story line principale di Designated Survivor

L’indagine parallela condotta dall’agente dell’FBI, Hannah Wells, ci mostra un complotto dalla portata impressionante.
Ecco perché nella seconda stagione, conclusasi la story line principale, il ritmo drammaturgico cala. Gli autori hanno dovuto inserire nuovi colpi di scena a partire dalla decima stagione. Ma non facciamo spoiler.

Designated Survivor non sarà un capolavoro ma è un prodotto ben fatto destinato agli appassionati del genere e adatto soprattutto a un pubblico familiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *