THE VOICE 2015

THE VOICE

TORNA “THE VOICE” E CON-VINCE DA SUBITO

Sarebbe semplice parlare del nuovo inizio di “The voice of Italy” il talent canoro di Rai 2, soffermarsi sull’”Ouverture” pirotecnica con l’ingresso ad effetto dei giurati e soprattutto della coppia Facchinetti … gioventù e “mito” (un po’ stempiato ma sempre graffiante), sul look e sulle esibizioni dei primi concorrenti con i vocalizzi estremi o lo stile più ovattato ma altrettanto coinvolgente, sul

“toscanaccio” Pelù, il trasgressivo J-Ax o l’unica “quota rosa” di quest’anno, Noemi.

Sarebbe semplice ma anche sbagliato. Perché la vera protagonista della trasmissione che si impone sul palco fin da subito è la musica. Una canzone della Vanoni recita “Era lì, era lì a sconvolgere i cuori, a cambiare gli umori… era lì, era lì… era lei era lei, soffocante e leggera…” rendendo a pieno lo spirito che è alla base del programma. La musica è come una febbre che quando prende riempie tutti i momenti della vita e può cambiare la maniera di vedere il mondo e di percorrerne le strade. Tutto ciò traspare perfettamente guardando i concorrenti, sentendoli parlare della loro passione canora e soprattutto ascoltandoli nella esecuzione di “cover” arrangiate con talento ed originalità, nonostante la loro giovane età. La giuria ascolta, prima ancora di osservare l’artista sul palco, le note ed i vocalizzi proposti ed esprime le proprie scelte in modo professionale e sempre incoraggiante, anche quando viene decisa una esclusione. La sintonia tra i giurati è ottima, malgrado le diversità di esperienza ed estrazione musicale, anche con i nuovi arrivi (tanto per citare un’altra canzone “Ebony and Ivory live together in perfect harmony… Side By side on my piano keyboard… Oh Lord, Why Don’t We?…”) e le loro “schermaglie”  nel momento di portare in squadra un concorrente aggiungono godibilità al contesto ed al clima della sfida (facendosi perdonare anche qualche “scivolata” sulla parolaccia).

Volutamente infine non abbiamo cercato di “scovare” il personaggio tra i concorrenti perché tutti, al di là del quarto d’ora di celebrità e di come continueranno il percorso meritano di essere considerati e ricordati per il coraggio e per la genuina passione che li anima.

The Voice of Italy

Rai 2  – mercoledì ore 21,10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *