ANALISI E CRITICA TELEVISIVA AD ALTA DEFINIZIONE

L'ALTRA GRACE

IL PREZZO DA PAGARE

laltra_grace.jpg

Se la serie The Crown ci ha regalato l’emozione di vivere a Buckingham Palace, L’altra Grace ci introduce nelle atmosfere vittoriane di un villaggio canadese della metà ‘800.

A differenza di The Crown, viene raccontata una storia brutale ma con uno stile ugualmente sublime, grazie all’eleganza letteraria della sceneggiatrice Sarah Polley, che ha adattato il romanzo della scrittrice canadese Margaret Atwood, e all’attenta regia di Mary Harron che ha saputo trasmettere la voragine di dolore e di soprusi attraverso un linguaggio poetico.

A questa triade femminile si aggiunge la straordinaria interpretazione di Sarah Gadon nei panni di Grace Marks, la protagonista assoluta di una vicenda realmente accaduta. Una storia piena di brutalità, si è detto, che non eccede mai nello shock visivo grazie proprio alla sensibilità tutta femminile delle autrici.

laltra_grace2.jpg

Ma veniamo alla trama.

Siamo nel 1859, in Canada. Grace Marks si trova in carcere dal 1843, anno in cui è stata condannata per l’omicidio del suo datore di lavoro, Thomas Kinnear, e della sua governante, Nancy Montgomery. La sua triste condizione attira l’attenzione di un pastore della chiesa battista e della sua famiglia. Grace è orfana, sola al mondo, povera e ancora molto giovane, per questo la piccola comunità si batte affinché lei sia scagionata e riabilitata. Grace è riuscita a evitare l’impiccagione, al contrario del suo presunto complice, ma è stata condannata all’ergastolo.


Viene chiamato un giovane medico, uno psichiatra, il Dr. Simon Jordan, incaricato di scrivere una relazione che potrebbe scagionare la giovane Grace: pazza manipolatrice o innocente? In entrambi i casi per allontanarla al più presto dal carcere.

laltra_grace3.jpg

Al Dr. Jordan, Grace racconta della sua infanzia, dei suoi genitori, della sua unica amica Mary Whitney morta per aborto, di Nancy Montgomery ma anche di soprusi, delle violenze inaudite subite. Questo suo lungo monologo , mentre il dottore ascolta e prende appunti e lei cuce trapunte, costruisce una sorta di thriller psicologico raffinatissimo.

I continui flash back ci fanno entrare nel vivo della storia evitando una narrazione monotona. Lei, tuttavia, rimane un enigma. Nel momento in cui, commossi dalla sua storia, ci siamo convinti dell’innocenza di Grace, accade qualcosa che ci disorienta. Diventata una vera ossessione per il dottor Jordan, la giovane donna peggiora la sua situazione durante una seduta di ipnosi.

altragrace.jpg

Non c’è risposta all’enigma e questo ce lo spiega bene il dottor Jordan in una lettera che invia al pastore: “Mi interrogo sull’infanzia di Grace e sulle sue esperienze giovanili segnate da costanti abusi e molestie di ogni tipo. Non so quanta rabbia deve aver accumulato negli anni. Il punto è: tale rabbia era indirizzata verso Nancy Montgomery e mister Kinnear, sfociata nell’omicidio di entrambi oppure nei miei confronti rendendo la confessione sotto ipnosi un inganno escogitato per ferirmi?

Grace ha dimenticato, quello che rimane di lei è una psiche profondamente ferita da quanto le è accaduto. Sdoppiamento di personalità? Psicosi? Qualsiasi sia la verità, la società cupa e crudele dell’epoca appare la vera colpevole.

Una serie da vedere.
Su Netflix.

 

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Recensioni

on demand

 
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Vai all'inizio della pagina

Questo Sito Web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Con riferimento al provvedimento “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie – 8 maggio 2014” (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), si descrivono in maniera specifica e analitica le caratteristiche e le finalità dei cookie installati su questo sito indicando anche le modalità per selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Il sito WEB istantv.it in seguito denominato solamente "Sito" - utilizza i cookies per offrire i propri servizi semplici e efficienti agli Utenti durante la consultazione delle sue pagine.

L'informativa è valida solo per il suddetto Sito ed ai correlati suoi domini di secondo e terzo livello e non per eventuali altri siti consultabili tramite link.

Facendo uso di questo Sito si acconsente il nostro utilizzo di cookie in conformità con la presente Cookie Policy.

Se non si acconsente al nostro utilizzo di cookie, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non usare il presente sito o gli eventuali domini di secondo e terzo livello corrispondenti. Se si decide di disabilitare i cookie che impieghiamo potrebbe essere influenzata l’esperienza dell’utente mentre naviga sul nostro Sito.