ANALISI E CRITICA TELEVISIVA AD ALTA DEFINIZIONE

E' FINITA DAVVERO OPPURE NO?

LE TRE ROSE DI EVA 4

 

di Francesca Orlando

trerosedieva42.jpg

La donna vestita di bianco si chiama Ada ed è la figlia di Cristina Roental che lei stessa uccide quando era adolescente.

Conosceva Alessandro perché era stato in affari con la madre e con lei aveva avuto una relazione finita senza drammi. Ma Ada non sopportava che sua madre potesse avere quell’uomo tutto per sé. In una sua elucubrazione ossessiva e delirante, Ada era convinta di aver eliminato l’ostacolo al loro amore. Lo scopre così, Alessandro, che Ada è una folle e che non sarà facile scappare dal bunker in cui lo ha relegato.


In questa ultima puntata si ricostruisce tutta la storia intorno al personaggio di Ada, una ragazza difficile con un rapporto problematico con la madre, che viene portata in collegio a seguito della morte della mamma ma che da esso viene cacciata per via della sua inaudita crudeltà. Lei infatti, ad uno ad uno, uccide tutti quanti intralciano il suo cammino per prendersi Alessandro, come uccide tutti quanti gli ricordano il suo passato. Lo fa senza pietà e senza rimorso, lo fa per pura cattiveria. Lo conferma, infatti, la suora quando parla di lei ad Aurora, in cerca di notizie mentre indaga sulla sparizione di Alessandro. Fabio con lei si adopera per trovarlo e per potersi poi sposare con Aurora. È evidente che Aurora dunque non sia più al centro dell’attenzione, che si sposta piuttosto spesso su più personaggi nella serie.LE_TRE_ROSE_DI_EVA_LUCA_WORD.jpg 

All’inizio infatti Aurora scompare e l’attenzione si volge intorno a lei e al dramma familiare di questa donna riapparsa dal nulla chesconvolge le vite di tutti quanti; poi interviene la questione sulla diga e sull’uccisione di Ivan Astori che tiene il pubblico col fiato sospeso fino alla rivelazione che in parte la famiglia degli Astori fosse coinvolta: qui Aurora diventa il personaggio secondario. Padri e figlie, violenze e conflitti intergenerazionali fino alla loro completa risoluzione. Infine, Ada e Alessandro con i loro trascorsi e un passato misterioso avvolto da violenza e follia.


Ada poi muore per mano di Edoardo, che a sua volta deve vendicarsi di Veronica. Ma nell’inseguimento dei carabinieri sembra che il suo ruolo sia terminato: viene infatti freddato alla fine della sua fuga. E invece no, lo troviamo in ospedale piantonato mentre la moglie, Fiamma Astori, gli comunica che presto nascerà il loro bambino.
Dal thriller alla commediola romantica che fa tanto “Il laureato”, Aurora lascia Fabio sull’altare e scappa mentre giura amore eterno ad Alessandro sotto le fronde dell’albero dell’amore.

 LE_TRE_ROSE_DI_EVA_4_ADA.jpg

 Insomma una accozzaglia di personaggi e di situazioni che fanno un po’ perdere di vista la storia principale. Quel che sicuramente resta è il finale in cui le sorelle Taviani sono tornate a stare di nuovo insieme, ciascuna con il proprio destino (Tessa con Ruggero; Marzia in viaggio), quasi a dire ‘è finita davvero’. O forse no?

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Recensioni

on demand

 
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Vai all'inizio della pagina

Questo Sito Web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Con riferimento al provvedimento “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie – 8 maggio 2014” (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), si descrivono in maniera specifica e analitica le caratteristiche e le finalità dei cookie installati su questo sito indicando anche le modalità per selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Il sito WEB istantv.it in seguito denominato solamente "Sito" - utilizza i cookies per offrire i propri servizi semplici e efficienti agli Utenti durante la consultazione delle sue pagine.

L'informativa è valida solo per il suddetto Sito ed ai correlati suoi domini di secondo e terzo livello e non per eventuali altri siti consultabili tramite link.

Facendo uso di questo Sito si acconsente il nostro utilizzo di cookie in conformità con la presente Cookie Policy.

Se non si acconsente al nostro utilizzo di cookie, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non usare il presente sito o gli eventuali domini di secondo e terzo livello corrispondenti. Se si decide di disabilitare i cookie che impieghiamo potrebbe essere influenzata l’esperienza dell’utente mentre naviga sul nostro Sito.