ANALISI E CRITICA TELEVISIVA AD ALTA DEFINIZIONE

ROMANZO FAMIGLIARE

FEUILLETON IN SALSA MILITARE

romanzo_famigliare.jpg

Emma (Vittoria Puccini), giovane moglie di un tenente di Marina, Agostino Pagnotta (Guidi Caprino), deve trasferirsi con la figlia adolescente, Micol (Fotinì Peluso), a Livorno.

Per seguire il marito, promosso capitano, Emma si trova così costretta a tornare nella propria città natale e a confrontarsi con la famiglia d’origine: i Liegi, tra le più ricche e potenti della cittadina toscana. Si riaccendono i conflitti che sedici anni prima avevano portato Emma a rompere con la famiglia e soprattutto con il padre despota, che ora però si scopre malato di tumore. A Livorno Emma ritrova gli amici e gli amori di un tempo, insieme al clima un po’ soffocante della provincia; mentre la figlia Micol deve interrompere la sua storia sentimentale con l’insegnate clarinettista, per scoprirsi ben presto incinta di lui.

Più che soddisfacenti gli ascolti dei primi due episodi della nuova fiction di Rai Uno, scritta e diretta da Francesca Archibugi: 21,8 il primo episodio della serata e 22,8 il secondo episodio.
Certo il pubblico avrà apprezzato il cast d’eccezione che ha saputo dare vita a una storia così così e a personaggi apparsi piuttosto bidimensionali, in un certo senso privi di anima.

Senza grandi interpreti, difficilmente i membri della ricca famiglia Liegi e compagnia tutta, avrebbero potuto catturare l’interesse dei telespettatori. Ma neanche attori bravi come Giancarlo Giannini, Vittoria Puccini, Guido Caprino, possono, da soli, sostenere una storia apparsa banale, già vista, senza sorprese come quella di “Romanzo Famigliare”.

romanzo_famigliare2.jpg

 La mamma più bambina di sua figlia, ricca, viziata e incapace di assumersi responsabilità, la figlia adolescente che rimane incinta, il padre despota, tutti cliché visti in decine di serie simili. Le chiamavano super soap di prima serata, prodotti facili per intrattenere nel segno dell’evasione, storie sentimentali ambientate nel bel mondo, tra i ricchi, tra i privilegiati, con tante complicazioni e colpi del destino, tanto per consolare il pubblico con la collaudata ricetta della serie: anche i ricchi piangono. Spesso raccontavano di epoche passate per condire il tutto con favolosi abiti d’epoca e location d’effetto.

Dato che adesso la Rai ha dichiarato di volersi concentrare più sull’epoca presente, messi via cappelli a cilindro e crinoline, ecco spuntare il fascino della divisa, per ‘condire’ la solita zuppa di paternità incerte, tradimenti e vecchi rancori. Effettivamente le scene girate nell’Accademia della Marina Militare di Livorno sono belle e spettacolari, forse l’unico pregio della fiction.

romanzo_famigliare_3.jpg

Grottesco è invece apparso il tentativo di rendere moderna e attuale una trama vecchia, attraverso dialoghi volgarotti che strizzano l’occhio alla contemporaneità, ma finiscono per suonare in gran parte fasulli e posticci.

Vedremo se nelle prossime puntate Romanzo Famigliare saprà dare un colpo d’ala alla trama e innalzarsi vero territori drammaturgici meno battuti.

GENERE : serie TV drama (12 x 50’)
SCENEGGIATURA : Francesca Archibugi, Elena Bucaccio
REGIA : Francesca Archibugi
INTERPRETI : Vittoria Puccini, Guido Caprino, Giancarlo Giannini, Anna Galiena, Marco Messeri, Andrea Bosca, Pamela Villoresi.
Una coproduzione Rai Fiction – Wildeside
IN ONDA SU : RAI 1 dal 8 gennaio 2018 - ore 21:20

 

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Recensioni

on demand

 
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Vai all'inizio della pagina

Questo Sito Web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Con riferimento al provvedimento “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie – 8 maggio 2014” (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), si descrivono in maniera specifica e analitica le caratteristiche e le finalità dei cookie installati su questo sito indicando anche le modalità per selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Il sito WEB istantv.it in seguito denominato solamente "Sito" - utilizza i cookies per offrire i propri servizi semplici e efficienti agli Utenti durante la consultazione delle sue pagine.

L'informativa è valida solo per il suddetto Sito ed ai correlati suoi domini di secondo e terzo livello e non per eventuali altri siti consultabili tramite link.

Facendo uso di questo Sito si acconsente il nostro utilizzo di cookie in conformità con la presente Cookie Policy.

Se non si acconsente al nostro utilizzo di cookie, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non usare il presente sito o gli eventuali domini di secondo e terzo livello corrispondenti. Se si decide di disabilitare i cookie che impieghiamo potrebbe essere influenzata l’esperienza dell’utente mentre naviga sul nostro Sito.