WAYWARD PINES

Wayward Pines

La serie che tenta di far rivevere le emozioni del cult Twin Peaks

Wayward Pines (Pini ribelli) -where the paradise is home, dove il paradiso è casa- è una tranquilla e ordinata cittadina dell’Idaho, più che perfetta, organizzata e quieta, in cui tutti vivono in modo ordinario e imperturbabile. A Wayward Pines però non si deve parlare del passato, non si deve parlare della vita di prima e non si deve provare ad andare via. L’agente segreto Ethan Burke vi si ritrova in seguito ad un incidente avuto con il suo collega mentre viaggiavano alla ricerca di altri due agenti scomparsi. Inizia così una storia allucinante e un po’ angosciante, perché piano paino Ethan si rende conto di

essere confinato in un mondo folle. Senza documenti e senza telefono, cerca di mettersi in contatto con la moglie e con i suoi superiori, ma ogni suo tentativo è vano. Intorno a lui ognuno degli abitanti di questa desolante cittadina si comporta in modo ambiguo, equivoco e indolente, tanto da wayward pines recinzioneportarlo a tratti a credere di essere davvero sull’orlo della pazzia. Fin quando non arriva alla tremenda scoperta che da Wayward Pines non è possibile scappare.

Tratta dal romanzo in tre volumi di Blake Crouch, I misteri di Wayward Pines, questa nuova serie si avvale di un cast d’eccezione che dopo alcune delusioni cinematografiche decide di scommettere sul promettente mondo delle serie tv. Così il noto regista M. Night Shyamalan, autore de Il sesto senso e di Signs, dopo l’insuccesso di alcuni dei sui ultimi film, ha trovato stimolante l’idea di dedicarsi ad una serie mistery-thriller che ammicca alle atmosfere noir de I segreti di Twin Peaks, firmandone la regia dell’episodio pilota e la produzione. Insieme a lui anche Matt Dillon, attore già nominato agli Oscar 2004, sceglie di puntare su una serie televisiva accaparrandosi il ruolo di protagonista assoluto. Dillon spiega che in passato per uno show di successo si rischiava di restava intrappolati in una produzione televisiva per anni, oggi invece l’intrattenimento televisivo è diventato molto più stimolante e meno limitante. Come loro anche altri membri del cast provengono dal mondo del cinema, a riprova del fatto che le produzioni di serie televisive stanno diventando un prodotto sofisticato, in certi casi assai raffinato, e appetibile anche agli occhi delle star system hollywoodiano.

wayward pines casa orroreBisogna vedere però se Wayward Pines riuscirà ad essere all’altezza delle recenti produzioni televisive di successo. Questa serie offre una presentazione abbastanza opprimente delle relazioni sociali, soprattutto di quelle più strette, e per ora punta molto sul complesso e labile confine tra realtà e follia che porta ad una visione del mondo piuttosto angosciante. Non è detto che questo clima cupo, teso e oscuro riuscirà a tenere desta la curiosità e l’interesse del pubblico per più episodi e più stagioni, come ci si aspetta di questi tempi dalle migliori serie televisive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *